Shiken (esame)

Introduzione

Questo opuscolo è stato preparato sulla base delle osservazioni fatte durante i miei anni di apprendimento in Giappone. Questo soggiorno mi ha fatto confrontare con degli aspetti molto positivi in materia di esami, ma anche con degli aspetti negativi. Questi eventi mi hanno persuaso a mettere l’accento su certi punti che mi sono stati trasmessi, tra gli altri, è stato determinante per esempio l’insegnamento del M° DONN DRAEGER, che ho lungamente frequentato. Hanno anche la loro influenza 17 anni di apprendimento nelle discipline Marziali Classiche (Kobudo), dopo il mio ritorno dal Giappone. Leggi tutto “Shiken (esame)”

Nakakura e Ueshiba

Nell’ottobre del 7° anno di Showa (1932), alla presenza del venerato maestro Nakayama, che rappresentava i suoi genitori, Kiyoshi venne adottato da Ueshiba Morihei, che possedeva un dojo d’aikido a Sinjuku-Wakamatsu. Durante i 5 anni in cui durò legalmente questa adozione, Nakakura si chiamò Ueshiba Morihiro. Presentare Ueshiba Morihei, fondatore dell’aikido, è un compito estremamente difficile, per il mistero che avvolge questo personaggio dal genio esoterico e dalla dimensione cosmica. Leggi tutto “Nakakura e Ueshiba”

L’Hakama e il suo significato

Quando ero uchi deshi con O Sensei, ognuno di noi doveva indossare l’hakama per la pratica fin dal primo istante in cui ci si presentava sul tappeto. Non esistevano regole circa il tipo di hakama da indossare, per cui il dojo era un luogo piuttosto variopinto. Si vedevano hakama di ogni genere, di tutti i colori e qualità, dall’hakama da kendo all’hakama a strisce usato nella danza giapponese, dai costosi hakama di seta chiamati sendai-hira. Scommetto che qualche principiante le abbia buscate per aver preso in prestito il prezioso hakama del nonno, destinato ad essere indossato solo nelle grandi occasioni, per poi logorarne le ginocchia praticando il suwariwaza. Leggi tutto “L’Hakama e il suo significato”